Quando insistere è PREGARE…

una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi MAI (Lc 8,1-8)

La parola del Vangelo di domenica 16 ottobre 2022 si basa sull’importanza della preghiera. E’ stato molto difficile per me dare un senso a questa parola che noi giovani (ma anche molti adulti) quasi rifiutiamo o che non non rientra nel nostro linguaggio. Mi è stato spiegato che la preghiera a Dio è molto diversa da quella che intendiamo noi, è molto diversa dalla preghiera degli uomini. La Preghiera è infatti il dialogo, il rapporto, la relazione stessa con il nostro Padre.

Assisi, 2022

I giovani e la preghiera

I giovani non sono molto propensi a pregare poiché questo significa affidarsi e attendere. Molti non si affidano alla preghiera o l’abbandonano perché non rivedono in essa una risposta immediata ai loro problemi. Molti pensano che Dio non esiste o che non intervenire e tanto meno rispondere alle nostre richieste.
Anche a me è capitato di allontanarmi proprio perché, attraverso la preghiera, non riuscivo a vedere nessuna risoluzione alle mie paure. Non ascoltavo e non vedevo risposte.
Questo mi ha portato ad essere più distaccata anche dalla Chiesa e dalla religiosità in generale, dubitando della fede.


Un dialogo che non c’è…

Non riuscivo a capire il perché fosse importante dato che, tra noi ragazzi, non si parla molto di “preghiere” per vergogna, perché non si dà importanza alla questione o perché si ha paura di confrontarsi con l’altro o con Dio stesso.
Spesso infatti, la preghiera viene considerata un tabù o una debolezza, o una perdita di tempo e questo ha contribuito a renderla ancor di più meno frequente tra noi adolescenti.

Sentinelle del Mattino, MONTE SOMMA 2021

La Preghiera secondo una Sentinella del Mattino

Spesso mi è capitato di rifugiarmi nella preghiera per chiedere aiuto e sostegno in momenti difficili. Ho sempre avuto difficoltà nel riuscire ad affidarmi completamente a Dio; mi capita di pensare che i motivi per cui prego non siano validi o che non siano importanti abbastanza.
Ci sono stati dei momenti in cui non credevo più nella preghiera e nel suo significato, momenti in cui mi sono distaccata e ho cercato aiuto altrove. Ho cercato un dialogo con chi pensavo mi avrebbe dato le risposte che cercavo, ma… Non è mi andata proprio bene…
Grazie al gruppo “Sentinelle del Mattino”, sono riuscita ad imparare, che cosa è la preghiera, come bisogna avere coraggio per affidarsi, a dialogare con Chi vuole il nostro bene. Ho iniziato ad ascoltare Dio, ad avere un rapporto con Lui. Ho capito che questo è possibile, è naturale, così tanto come è naturale che un figlio chieda al Padre di guidarlo.
Grazie a questa esperienza sono riuscita ad avvicinarmi alla preghiera, attribuendo ad essa sempre più importanza e valore.

E tu che stai leggendo, hai mai dialogato con Dio? Hai mai pensato che si potesse parlare con lui?

Beattie, domenica 16 ottobre 2022


Eremo delle carceri, Assisi 2022
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Follow by Email
see our video
see our video
follow us on Instagram
WhatsApp